SCARICA il notiziario

1° dopo la Dedicazione – Il mandato missionario

La missione universale

In questo giorno celebriamo la giornata missionaria. Come è tradizione chiediamo ad uno dei missionari partiti dalla nostra comunità un breve intervento che vuole essere simbolo di quell’unione nella fede e nella missione che ci coinvolge tutti come battezzati.

Un saluto da Suor Adele

Mi chiamo Suor Adele Banfi, sono nata a Cassano Magnago nel 1940 e dal 1964 sono Suora di Carità dell’Immacolata Concezione di Ivrea, la nostra fondatrice è Madre Antonia Maria Verna. Sin dall’inizio della mia vocazione ho avuto il grande desiderio di essere missionaria e di dare il mio contributo per far conoscere l’opera di salvezza di Gesù Cristo attraverso la cura dei più bisognosi. Finalmente, dopo qualche anno impegnata nell’educazione dei bambini, sono stata mandata in Tanzania ed è iniziata la mia avventura, che dura tuttora. Vivo in Africa da più di 50 anni e dal 2000 mi trovo nella missione di Veyula in Tanzania, che è stata aperta nel 1960. Fino a qualche anno fa la missione di Veyula era anche la sede della Provincia religiosa di San Michele Arcangelo che dal 1970 comprende Kenya, Tanzania e la prima comunità nata recentemente in Uganda. Da poco è stata trasferita alle porte della capitale del Tanzania, Dodoma. Da quando sono arrivata in missione in Africa mi sono occupata della cura dei più piccoli avendo l’abilitazione per insegnare all’asilo. Con gli anni ho modificato il mio servizio ed ho seguito la mensa dei poveri di Veyula dove quotidianamente anziani e ammalati sono venuti a mangiare un piatto caldo fino a quando il governo del Tanzania ha permesso l’arrivo di aiuti dall’Italia. Attualmente la mensa dei poveri è chiusa e ogni tanto riusciamo, con l’aiuto di benefattori, a fare un gesto di carità nei confronti di questi poveri e anziani. Ora mi occupo invece di gestire, insieme ad altre consorelle, la nostra casa di spiritualità che accoglie gruppi di preghiera per esercizi spirituali. La comunità di Veyula gestisce uno dei dispensari più operativi di tutta la zona, dove alcune mie consorelle operano come medici e analisti nel nostro laboratorio analisi. Qui dal lunedì al sabato si alternano malati, donne incinte e bambini per le visite di controllo e per le vaccinazioni. Le mie consorelle si occupano inoltre dell’apostolato insegnando religione nella scuola secondaria, di attività in parrocchia con il catechismo e visita dei malati a domicilio, seguendo il carisma della Fondatrice, la quale ebbe cura dei bambini, dei poveri, malati e soprattutto delle ragazze “orfane e abbandonate sprovviste dei beni di fortuna”. Mandandovi i miei saluti vi auguro una buona giornata missionaria, sentendoci vicini e sostenuti nella preghiera vicendevole a Maria, Madre delle missioni.

Suor Adele Banfi

Preghiera ed amicizia

Qual è il nostro compito oggi? Anzitutto quello della preghiera. Per i missionari che già sono partiti dalla nostra comunità ma anche perché altri possano essere capaci di camminare sulla medesima via. L’amicizia e il sostegno, secondo le possibilità, sono anche lo scopo per il quale oggi proponiamo il tradizionale banchetto dei fiori, già in vista anche della Commemorazione dei fedeli defunti. Sentiamoci comunità missionaria, che sa sostenere il carisma per la missione ad gentes!

Il Vostro Parroco,