Loading...
Home2021-09-05T15:45:05+02:00

Come Seguirci

Ogni Giorno:

PROSSIMO EVENTO IN DIRETTA

Ti sei perso la celebrazione in diretta del giorno? Vuoi rivedere una S. Messa di un giorno passato? Visita la pagina dedicata: premi sul pulsante qui sotto.

SANTE MESSE IN STREAMING

Una Parola da don Andrea

SCARICA il notiziario

II Domenica dopo l’Epifania

Insieme in famiglia

Questo mese di gennaio culminerà, domenica 30, con la festa della Santa Famiglia. Nell’anno che il papa ha voluto dedicare alla famiglia, nel 5° anniversario dell’”Amoris Laetitia” e in vista dell’incontro mondiale delle famiglie a Roma nel prossimo giugno, vorrei che, domenica dopo domenica, cercassimo spunti di meditazione proprio sulla famiglia.

Un messaggio da Cana

Il vangelo delle nozze di Cana credo sia noto a tutti. Al di là della narrazione, sempre avvincente, di San Giovanni, penso che vi sia un itinerario preciso che chieda a tutti di confrontarsi con questi 5 spunti, per una vita in famiglia da cristiani.

  1. Anzitutto viene raccomandato di “essere presenti” in famiglia. Quante volte, nelle nostre famiglie, viviamo vite che si incrociano l’una con l’altra, ma manca il calore di una famiglia che si ama perché vive insieme!
  2. Rispettare i tempi. È la seconda indicazione preziosa, che ci ricorda che tutti, in famiglia, abbiamo i “nostri” tempi. Di crescita, di maturazione, di lavoro, di invecchiamento… il rispetto dei tempi di ciascuno è un po’ la regola base di ogni famiglia credente.
  3. Capacità di discernere. Ecco la terza caratteristica della famiglia cristiana: discernere e scegliere non solo in base alle proprie capacità o alle opportunità della vita, ma in base alla fede. Il discernimento è reale ed autentico solo quando nasce ed è messo sotto gli occhi di Dio.
  4. Curare la normalità delle situazioni. A noi, che sempre siamo in cerca di cose straordinarie ed affascinanti, è invece detto che è nell’ordinario che si gusta il segreto di una vita straordinaria. Ad essere straordinaria deve essere una vita vissuta con amore, dedizione, interesse, gratuità, generosità… nei contesti normali della vita.
  5. Le sorprese di Dio non finiscono mai! È lo slogan dell’avvento, con il quale abbiamo cercato di commentare le sacre scritture. A Cana questa frase è particolarmente vera! Dio entra nella vita degli uomini con tutte le sue sorprese. Io credo che anche le nostre case siano autentici luoghi in cui si può constatare sempre che Dio crea cose nuove. Sempre, con quella fantasia che è propria dello Spirito Santo.

Una possibile regola di vita

Credo che queste 5 sottolineature del Vangelo possano essere, per ciascuno di noi, una possibile “regola di vita”. Chiediamoci: come deve vivere una famiglia cristiana oggi? Come è possibile, per una famiglia che ha fede, vivere il Vangelo oggi? La risposta è proprio quella che viene da queste 5 piccole indicazioni di San Giovanni.

Quest’anno vorrei che la festa della Santa Famiglia fosse straordinaria, anche se siamo in un momento difficile. Come potrete vedere dal calendario, ci sarà tutta una settimana, dal 30 gennaio al 6 febbraio, nella quale non cesseremo di pregare, davanti al Signore solennemente esposto nelle giornate eucaristiche, per le famiglie. Cerchiamo di mantenere vivo l’interesse e la preghiera già fin d’ora, perché possiamo poi scegliere qualche momento per pregare per la nostra famiglia come anche per le famiglie degli altri.

Maria, che a Cana di Galilea ha pregato per la gioia di quegli sposi, ottenga anche a noi la grazia di vivere in famiglia con gioia, con il gusto della presenza, in un costante discernimento per compiere la volontà di Dio, curando la normalità delle situazioni feriali perché è in esse che Dio scrive le sue grandi opere.

Il Vostro Parroco,

Effettua una donazione

Eventi

Tutti insieme preghiamo per gli ammalati, per le persone che soffrono.
Sotto la Tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio.
Non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.
Ringrazio tutti i cristiani, tutti gli uomini e le donne di buona volontà che pregano per questo momento, tutti uniti, qualsiasi sia la tradizione religiosa alla quale appartengono.

Papa Francesco

Notizie

News in evidenza

AUGURI A DON CLAUDIO, NUOVO PREVOSTO DI SARONNO

Non è mancato un affettuoso saluto ai rappresentanti della città di Cassano Magnago, «la mia prima sposa»: così monsignor Claudio Galimberti, iniziando il suo servizio come prevosto di Saronno, si è rivolto ieri pomeriggio ai cassanesi presenti, con il sindaco Nicola Poliseno, alla messa solenne che ha segnato il suo ingresso ufficiale nella città dell’Amaretto, di cui guiderà le sei parrocchie.
A don Claudio, già parroco di San Giulio dal 1995 al 2008 e primo responsabile della comunità pastorale San Maurizio, un augurio di cuore per il suo nuovo ministero da parte di tutti i sacerdoti e i fedeli di Cassano Magnago, che a lui continuerà a rimanere legata, anche attraverso il parroco don Andrea Ferrarotti, originario proprio di Saronno.
Da notare, al riguardo, una singolare coincidenza: ieri, 2 ottobre, ricorreva l’anniversario della consacrazione della chiesa cassanese di San Giulio.
Ad multos annos, monsignore!

In Questa Notte Splendente

Scopri tutte le News

L’amore è un frutto che matura in ogni stagione ed è sempre alla portata di ogni mano. È il dono più grande che chiunque possa fare.

Madre Teresa di Calcutta

CONTATTACI